La differenza tra addolcitore d’acqua e osmosi inversa

Quando si tratta di depurazione dell’acqua nel contesto domestico è possibile scegliere più di una soluzione per garantire un’erogazione e un utilizzo privi di sostanze tossiche. Tra le scelte più comuni troviamo l’addolcitore e il depuratore a osmosi inversa: ma quali sono le differenze tra i due impianti e quali invece i vantaggi?

Scopriamolo insieme in questo approfondimento insieme agli esperti del team di tecnici ADM Idrosoluzioni.

L’addolcitore contro il calcare

L’acqua che utilizziamo quotidianamente proviene da fiumi e sorgenti che vengono fatti confluire nell’acquedotto e arrivano fino alle nostre tubature. Nei diversi passaggi, come sappiamo, l’acqua subisce un processo di filtrazione e depurazione che però, in alcuni casi, non sono sufficienti a fornire una garanzia sulla qualità dell’acqua. Al contrario, per salvaguardare le tubature e contribuire a un funzionamento prolungato dei nostri elettrodomestici, è possibile scegliere un addolcitore, ideale per contrastare i depositi di calcare. Il processo di funzionamento consiste nello scambio di ioni di calcio e magnesio con quelli di sodio, grazie a resine a scambio ionico nel quale scorre l’acqua da trattare.


Una prima differenza sostanziale risiede quindi nel differente utilizzo: se l’addolcitore viene sfruttato per ridurre la durezza dell’acqua e diminuire la concentrazione di minerali (come calcio e magnesio), il depuratore ha lo scopo di migliorarne la qualità e renderla pura e leggera, adatta ad un utilizzo casalingo.

Depuratore per il trattamento dell’acqua potabile

Questo dispositivo, installato sotto il lavello della cucina, permette di filtrare l’acqua tramite un processo di osmosi inversa. Grazie alla presenza di membrane osmotiche, infatti, vengono eliminati tutti gli eventuali residui di metalli, batteri, sabbia o terra. I sistemi di depurazione vengono utilizzati per rendere l’acqua pura al 100% in modo da garantire una maggiore sicurezza per un uso domestico: cucinare, bere, lavare i panni…

Ricordiamo che, per mantenere l’impianto efficiente, sarà necessario procedere a una sostituzione periodica dei filtri e a una pulizia del sistema di depurazione.

Per selezionare l’impianto più adeguato alle diverse esigenze e ai problemi di qualità dell’acqua è possibile fare riferimento a uno specialista, che sarà in grado di suggerire la miglior soluzione e consigliare il meccanismo più adatto alle esigenze.

Richiedi subito un sopralluogo gratuito, cliccando qui

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-size: cover;background-position: center center;background-attachment: scroll;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 500px;}
Cookie Policy -  Privacy Policy