Guida alla scelta del miscelatore da cucina

Guida alla scelta del miscelatore da cucina

La cucina costituisce la parte della casa maggiormente utilizzata da tutta la famiglia, per questo è molto importante scegliere con attenzione tutti gli accessori che la compongono. Il miscelatore da cucina, necessario per il lavaggio dei piatti e per la preparazione dei cibi, è sicuramente uno tra gli elementi più importanti.

Il rubinetto deve adattarsi all’intero stile della cucina e risultare soprattutto funzionale e pratico.

Noi di Adm Idrosoluzioni siamo pronti a presentarvi nell’approfondimento di oggi le differenti tipologie di miscelatori e i vantaggi di ognuna di esse.

Le tipologie di miscelatori

Esistono a tal proposito due tipi di miscelatori:

  1. A canna alta;
  2. A canna bassa.

Un’altra distinzione che viene fatta sui miscelatori da cucina, dipende dalla loro funzionalità e dall’installazione delle manopole regolatrici.

Il modello classico è il rubinetto monocomando, avente una sola maniglia per regolare il flusso e la temperatura dell’acqua; il biocomando invece dispone di due manopole differenti per acqua calda o fredda.

Il miscelatore monoacqua come il monocomando ha una maniglia soltanto e viene generalmente scelto per lavanderie o servizi di altro genere.

Solitamente il rubinetto viene scelto anche rispettando i colori della propria cucina e del lavello stesso. Il materiale più comune è l’acciaio in inox, mentre se si desidera realizzare uno stile più classico ci si può indirizzare verso miscelatori in ottone. Altri materiali e colori particolari sono i rubinetti neri, bianchi o totalmente oro.

Come pulire il miscelatore da cucina

Ogni miscelatore da cucina, accumulando residui di cibo quotidianamente, necessita di una pulizia costante.

È fondamentale non utilizzare prodotti aggressivi che possano danneggiarlo: è consigliato bagnarlo con dell’acqua e asciugarlo con panno asciutto. Affinché non si depositi calcare, basta ricorrere ad un addolcitore. Nel caso in cui il calcare dovesse formarsi, bisogna trattarlo con prodotti specifici che ne garantiscano la sua rimozione.

Per scegliere il miscelatore adatto alla tua cucina, contatta Adm Idrosoluzioni!

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-size: cover;background-position: center center;background-attachment: scroll;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 500px;}